Talált 1866 Eredmények: figli

  • Sem, dopo aver generato Arpacsad, visse cinquecento anni e generò figli e figlie. (Genesi 11, 11)

  • Arpacsad, dopo aver generato Selach, visse quattrocentotrè anni e generò figli e figlie. (Genesi 11, 13)

  • Selach, dopo aver generato Eber, visse quattrocentotrè anni e generò figli e figlie. (Genesi 11, 15)

  • Eber, dopo aver generato Peleg, visse quattrocentotrenta anni e generò figli e figlie. (Genesi 11, 17)

  • Peleg, dopo aver generato Reu, visse duecentonove anni e generò figli e figlie. (Genesi 11, 19)

  • Reu, dopo aver generato Serug, visse duecentosette anni e generò figli e figlie. (Genesi 11, 21)

  • Serug, dopo aver generato Nacor, visse duecento anni e generò figli e figlie. (Genesi 11, 23)

  • Nacor, dopo aver generato Terach, visse centodiciannove anni e generò figli e figlie. (Genesi 11, 25)

  • Sarai era sterile e non aveva figli. (Genesi 11, 30)

  • Rispose Abram: «Mio Signore Dio, che mi darai? Io me ne vado senza figli e l'erede della mia casa è Eliezer di Damasco». (Genesi 15, 2)

  • Sarai, moglie di Abram, non gli aveva dato figli. Avendo però una schiava egiziana chiamata Agar, (Genesi 16, 1)

  • Sarai disse ad Abram: «Ecco, il Signore mi ha impedito di aver prole; unisciti alla mia schiava: forse da lei potrò avere figli». Abram ascoltò la voce di Sarai. (Genesi 16, 2)


“Há alegrias tão sublimes e dores tão profundas que não se consegue exprimir com palavras. O silêncio é o último recurso da alma, quando ela está inefavelmente feliz ou extremamente oprimida!” São Padre Pio de Pietrelcina